username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Chiòvi

Lampìa, arrèt'è munti i Siminara
u cièlu pari fimmina c'aspetta famìgghia
chi nuvuli carichi ca si strascìnanu 'nterra
non ci à fannu, a izzàrsi
u ventu, i incarcarìa pe sùtta
sbattunu, cùntr'accàsa du Zi 'Ntoni u calzolàru
l'abbràzzunu, si curcànu sùpra
chiòvi

lampeggia, dietro i monti di Seminara
il cielo sembra donna che aspetta famiglia
con nuvole cariche che strisciano per terra
non ce la fanno, ad alzarsi
il vento, le comprime ancora di più
sbattono, contro la casa dello Zio Antonio il calzolaio
l'abbracciano, si sdraiano sopra
piove

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • teresa... il 18/09/2014 10:57
    Meraviglia... bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0