username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

A Valeria

Leggendo te,
In quel poco che resta di noi,
che resta di te.
Leggendo te,
In ciò che é stato,
In chi eravamo.

Lacrime solcano il mio viso.

Riscoprire te,
In un'emozione,
ormai persa.
Riscoprire te!

Quante notti cercandoti.
Quanti giorni pensandoti.

Interminabile questo dolore;
Sale dall'anima,
brucia,
arde,
corrode!

 

0
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • marcello moiso il 18/09/2014 13:17
    Archeologia dolorosa.. di un importante sentimento amoroso.
    Vissuta..

3 commenti:

  • veronica riccetti il 19/09/2014 18:47
    Grazie Bruno
    Me ne sono accorta anche io ma e stata scritta così di getto e non volevo cambiare nulla! la metrica così composta racchiude anche il mio stato d ' animo e allora perché cambiaria?
  • bruno guidotti il 19/09/2014 09:12
    Dove sono i tuoi versi migliori, che credo di avere letto in precenza, qui hai perso un pochino per quanto riguardano le rime, comunque bene così.
  • veronica riccetti il 18/09/2014 16:21
    Già un amicizia andata! una sorellanza persa!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0