PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Astrazione

Ad occhi chiusi
oblio le mie paure,
le mie dure amarezze,
spazzo le brezze di sconfitta
vezzeggio l'anima trafitta
dai tanti torti tollerati,
scusati, assolti, archiviati.
Tra crespe del mio troppo fare.
mi trastulla un salto nel nulla,
un tuffo nel creato,
e mi sento rinato
torno al mio primo giorno.
Mi astraggo,
teorizzo germogli ed albe nuove
e non mi sembra vero
che le mie risorse quasi a zero
tornino attesa.
È ancor tutto sorpresa:
cambia in salita la discesa
ogni asperità si fa distesa
basta solo sperarlo,
crederci, volerlo,
e fermamente amarlo.

 

4
6 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 08/12/2015 19:40
    Una lirica introspettiva in cui l'autore sembra voler analizzare se stesso, ad occhi chiusi, tentando di scacciare e dimenticare le tante sconfitte ed i torti subiti nel passato. Ecco allora che interviene, quasi per miracolo, quel tuffo nel creato: una sorta di rinascita interiore che lascia ben sperare, lasciando spazio ad infinite sorprese. Cambia la visione... "basta solo sperarlo, crederci, volerlo ed amarlo". Un testo che ho molto apprezzato.
  • Maurizio Cortese il 30/11/2014 12:04
    Stavolta Ugo Mastrogiovannici regala una preziosa introspezione, descrivendo la possibilità di elevarsi rispetto al quotidiano vivere.
    Molto significativa.
  • Don Pompeo Mongiello il 27/09/2014 12:47
    Un poetare affascinante e di altissimo valore letterario.
  • vincent corbo il 23/09/2014 05:48
    Una meraviglia di poesia che non lascia spazio ai dubbi: la vita è evoluzione, crescita, dono.
  • Rocco Michele LETTINI il 22/09/2014 16:58
    Sperare, credere, volere... fermamente amare. I cinque verbi del lieto vivere. Straordinario Ugo.

6 commenti:

  • Maria Rosa D. il 23/11/2014 20:31
    Una poesia dove il sogno abbraccia la speranza per iniziare un nuovo periodo della vita!!!!
  • augusto villa il 06/10/2014 17:49
    Bella in tutto. .. Complimenti Ugooo!!!
    Grande poesia, grande Ugo!
  • Anonimo il 02/10/2014 19:31
    Bella davvero... sia nel contnuto che nella forma poetica. Un verseggiare convincente e che fa presa sul lettore... versi di alta liricità... holahola.
  • silvana capelli il 02/10/2014 18:31
    Basta solo sperarlo, crederci, volerlo, e fermamente amarlo.
    Verbi di straordinario ottimismo che ci fanno amare la vita!
    Stupendamente bravo, un elogio, un grande poeta.
    Cordiali saluti.
  • nicoletta spina il 01/10/2014 20:53
    È meravigliosa questa poesia, caro Ugo. Dona respiro e speranza e trasforma il sogno in realtà tramite la maestria del tuo ottimo poetare.
  • Nicola Saracino il 23/09/2014 04:37
    "... tornino attesa". È questa la chiusa Ugo, la chiusa di una bellissima composizione. La continuazione è increspatura del tuo troppo fare... Godibilissimo Ugo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0