PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Alberi su Mari d'Autunno

Serena la notte
accompagna
un gemito di luna
verso echi d'aurora

chiarori e ori
trasudano le montagne
tra nuvolette dipinte
da una mano di rosa

a foglia caduta
in slavine di colonna vertebrale
un fiume di luce
illumina in gemme di sole
i rami di un albero stanco

Ci sono ancora
in ogni angolo del suo pendulo corpo
di linfe spoglie

lingue di cuori in treccia
e
peschi e anelli e fiori d'arancio

protetti
da ruvide cortecce

che celano male la sua tanta voglia d'amare e di gettarsi rivestito in giovane frutto nei strapiombi di un tiepido mare

ancora caldo e carico di rossi autunnali

 

2
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Nicola Lo Conte il 26/09/2014 15:47
    Belle le tue immagini di tristezza, solitudine e amore, in gemme rosse di sole.
  • Rocco Michele LETTINI il 24/09/2014 07:57
    Una foto autunnale che incanta... Che pena quelle golie ingiallite tremolanti sul selciato...

2 commenti:

  • karen tognini il 24/09/2014 14:57
    Sei un grande Poeta... splendida poesia!
  • Emiliano Francesconi il 24/09/2014 09:48
    Molto bello questo idillio d'autunno magicamente descritto!! Grande Vincè!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0