accedi   |   crea nuovo account

La stazione

L’odore del fumo… E L’aria, pungente,
assorta… Mucchi di nebbia, raccolta,
umida, grigia… E gli occhi talvolta
chiusi, o socchiusi, sull’alba dormiente,

e la stazione, sì tacita e vuota,
par che del tempo non soffra l’offesa;
breve e leggera un aroma d’attesa.
Ma subito nera un’ombra remota…

E il sole, ch’alcun sorriso abbozza,
dentro cirri che son dura corazza,
mentre per terra, sul ferro scorrazza,
stridendo e urlando, la fredda carrozza

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

18 commenti:

  • Dorian Gray il 06/12/2008 14:33
    Grazie Lorenzo, svista imperdonabile.
  • pietro luigi crasti visintini il 16/07/2008 06:15
    immagini scritte a parole, con intensità. Con efficacia! Complimenti
  • augusto villa il 12/12/2007 11:35
    Un bel quadro, dipinto abilmente, con un soggetto pieno di fascino...
    Piaciutissima!!!
  • Dorian Gray il 18/10/2007 20:25
    Ti ringrazio Antonio. Leggerò ancora di te.
    Ciao ciao.
    Simone.
  • Antonio Pani il 18/10/2007 19:59
    Molto bella, bravo. Immagini efficaci e coinvolgenti, descritte con cura nei tempi e nei modi. Mi piace la struttura e la metrica. Complimenti. A rileggersi, grazie per la tua attenzione e i tuoi commenti.
  • Dorian Gray il 13/10/2007 13:54
    Un sentito GRAZIE a tutti voi!
  • EKIPS _ il 13/10/2007 02:45
    Devo dire che tra le tue opere questa è una delle mie preferite! Molto particolare. L'ultima strofa poi è favolosa! Bravo davvero!
    Ciao!
  • Anonimo il 12/10/2007 09:49
    Bella, belli anche gli haiuku ma preferisco molto di più le poesie lunghe
  • terry Deleo il 03/10/2007 22:01
    Sei molto bravo Simone, versi da vero poeta.
  • Dorian Gray il 30/09/2007 13:31
    Grazie a tutti quanti!
  • IGNAZIO AMICO il 30/09/2007 01:00
    Bel lavoro, Simone. Piaciuta
    molto. Bravo davvero.
  • roberto mestrone il 29/09/2007 12:24
    Affascinante questa stazione racchiusa in armoniosi endecasillabi.
    Bravissimo Simone!!
    Ro
  • Riccardo Brumana il 29/09/2007 01:52
    sruttura impeccabile, atmosfera tangibile, poesia godibile
  • laura cuppone il 28/09/2007 13:22
    È realissima... non la trovo surreale ma magicamente vera..
    il momento più strano e particolare di una stazione...
    la livida alba nebbiosa e statica.. premonitrice.. del caos del giorno..
    e poi lo scorrere, scivolare sulle rotaie stridenti...
    un altro viaggio..
    bella.. bella.
    ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0