accedi   |   crea nuovo account

PIUME

Quando ami qualcuno
Vorresti dargli il mondo
E che la sua gioia
Contagiasse il tempo
Per non farlo passare
E che tutto restasse sempre, eternamente
Ciò che è…

Come un’acqua tonica e un caffè,
Come il vino rosso e bianco,
Come conoscere gli angeli,
Curare bestioline affamate,
O morire d’attesa sulle strade
Di ferro,
O rubare a Pietro le chiavi
Di un paradiso perfetto,
O sentire sotto i piedi il verde
Nei natali
E bearsi dei propri confini,
Bevendo nettare
E sognando coperte calde
Per l’inverno…
O sentire nella voce
Il bisogno disperato
Dell’abbraccio
E con gli occhi quello
Di mille seducenti meraviglie…

Senza coscienza,
Nell’abbandono totale,
Nella consapevolezza che la verità
È nelle proprie mani,
Che non puoi più farne
A meno.
Che non serviresti a nulla
Altrimenti!!

Talvolta però,
Nell’amare
Completamente
Demoni,
Infidi,
Lottano con le tue favole,
Le minano d’insinuanti incubi,
Viscide e striscianti carezze ti fanno
I dubbi
E avvelenano attimi, notti,
Giorni…

Ci si ferisce

12

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • laura cuppone il 29/09/2007 12:23
    grazie infinite, Ro...
    ciao
    L
  • roberto mestrone il 29/09/2007 12:20
    Stupenda ode all'Amore... o meglio, al ''Desiderio d' Amore''.
    Hai superato te stessa, Laura.
    Ro
  • Anonimo il 29/09/2007 10:43
    Favolosa preghiera dedicata al saper amare. Ciao
  • laura cuppone il 28/09/2007 12:46
    grazie Riccardo, chi oserebbe rinunciare a vivere, davvero, per sempre?
    nessuno credo.. se si vive per, nell'altro..
    È una inestimabile fortuna.. un meraviglioso, incredibile, grande dono!!
    grazie ancora.
    ciao L
  • Riccardo Brumana il 28/09/2007 12:27
    bellissima... una poesia che tocca dentro...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0