accedi   |   crea nuovo account

I miei pensieri in cielo

Sono sorde le stelle, questa sera si perdono
le grida che mi mordono, son tremule fiammelle.
nubi bianche e spumose, mute ai cuori dolenti,
brillano indifferenti, fermissime e scontrose.

Non vedono i pensieri carichi d'emozioni;
nascono sensazioni da avvenimenti neri.
Tristissime e angoscianti notizie quotidiane
tutte le settimane, grida elevo imploranti.

Ferita è la mia terra; profonda cicatrice
d'umanità infelice, come se fosse in guerra.
Giovane donna muore, bambini insanguinati,
piangono disperati: straziato dolore.

Animucce innocenti destinate alla morte.
Tremenda loro sorte, sofferenze cocenti.
Ma gli angeli custodi per ognuno di loro,
suoneran trombe d'oro, canteranno le lodi.

Terra lussureggiante, disprezzata e bruciata;
anche così umiliata, tornerai verdeggiante.
L'umanità soccorri, chiede la tua attenzione
per la generazione che nuova tu rincorri.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0