username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Odore di rinascita tra l'asfalto

Eccomi pronto
sento odore di rinascita
non mi sono mai sentito così bello
così troia
forza! Datemi quell'asta
da leccare
datemi quell'asta
che voglio cantarle
a chi mi ha fatto del male
perché dal fango io rinasco più bello
come i fiori
i fiori di diamante
mi nutro di merda
per essere più forte e brillante
e mi ringrazio per essermi liberato di te
come sempre mi tocca fare tutto da me
da oggi in poi sento odore di rinascita tra l'asfalto...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 23/08/2015 06:53
    Molto bella questa poesia... complimenti.
  • Anonimo il 05/10/2014 22:58
    Si alzino le grida dei bempensanti! Si alzino gli scudi chiodati dei saccenti, dei professori senza cattedra, delle casalinghe tutto cuore e sudore! Fatti burla e pensa che tante parole, qui spacciate per poesia e tanto lodate e sbrodolate, non saranno neppure buone per il fuoco, dal momento che la carta è stata soppiantata.
    Noi che della poesia amiamo le ferite purulente, le sberle e gli urli lacerati, leggiamo in questa tua una voglia di esprimere il riscatto sul male, sui pregiudizi borghesi. Che si scandalizzino pure davanti a una voglia di essere troia, di voler godere al di là del bene e del male. È un piacere che non si può urlare, mio caro amico, lo avresti dovuto imparare. Ti metto alcuni versi di una poesia di Ippolita Avalli del maggio 1977 che ho preso da un libro di poesie Femministe, molto molto interessanti. Questa si intitola Amore Perché pisciarmi?
    " amore, perché pisciarmi
    sotto
    quando ti vedo? ... "
    Come vedi non sei solo e poi, pensa se di codeste orecchie e occhi leggessero il mio Calabrone... mamma mia non oso immaginare le trombe del giudizio apocalittico.
    Francesco caro: " non ti curar di lor ma guarda e passa " ti avrebbe detto Dante Alighieri. Un abbraccione
  • francesco contardi il 01/10/2014 18:47
    rinascere dalle macerie soli, solamente col proprio aiuto è una gran bella soddisfazione. Ci stà tutto il testo come lo hai scritto. versi che non hanno paura di affrontare e narrare al passato come stai reagendo, molto bella.

10 commenti:

  • augusto villa il 08/10/2014 14:05
    ... ah già... il prodotto è buono!
  • augusto villa il 08/10/2014 14:04
    La poesia in sè stessa è molto intensa... e volutamente volgare... come lo è la vita, del resto.
    In virtù di questo è una poesia che maltratta il lettore... lasciandolo attonito...
    Quasi come travolti da un tornado...
    Poi la quiete... e la rinascita... Dell'autore e del lettore...
    Insomma ci Frivolous ci sta provocando o meglio... ci sta "defibrillando"...
    Mi viene in mente la line Bertolli... olio delicato... fragrante... intenso... È una questione di gusti...
    ---
  • frivolous b. il 07/10/2014 13:38
    Il solito Giacomo Colosio con il suo solito blablabla sterile di chi cerca visibilità e commette l'errore di darne... non ho niente da dire solo che mi dispiace che certe persone, che non c'entrano niente, vengano attaccate, così, gratuitamente, e ringrazio tutti per il sostegno, gratuito ci tengo a dirlo, prima che mi si accusi di comprare l'appaggio di alcuni utenti di questo sito. Grazie...
  • Anonimo il 05/10/2014 23:01
    Come al solito quando ti dilunghi sto sito del piffero che obbliga ai punti Star come il brodo, ti segnala anonimo... a me sempre quindi gli sto sul piffero Sono Silvia sempre quella del commento lungo e logorroico ahahhahhah ciao tesoro
  • Anonimo il 05/10/2014 23:01
    Come al solito quando ti dilunghi sto sito del piffero che obbliga ai punti Star come il brodo, ti segnala anonimo... a me sempre quindi gli sto sul piffero Sono Silvia sempre quella del commento lungo e logorroico ahahhahhah ciao tesoro
  • Anonimo il 05/10/2014 23:01
    Come al solito quando ti dilunghi sto sito del piffero che obbliga ai punti Star come il brodo, ti segnala anonimo... a me sempre quindi gli sto sul piffero Sono Silvia sempre quella del commento lungo e logorroico ahahhahhah ciao tesoro
  • Antonino R. Giuffrè il 04/10/2014 19:31
    Non sarà una delle prove migliori di Francesco, ma il tuo intervento, Giacomo, mi sembra inopportuno e intriso di rabbia e rancore gratuito. Qui nessuno scrive per essere ricordato, ma semplicemente per il piacere di condividere il proprio mondo, le proprie emozioni, il proprio modo di leggere e interpretare la realtà che ci circonda. Tu chi sei per stabilire se uno può pubblicare o meno? Non mi risulta che francesco abbia mai disturbato in questo sito. Perché non te la prendi con i cloni, invece? Non solo hai mancato di rispetto a francesco, ma hai preso di mira persino i suoi commentatori. Vuoi gestire pure loro adesso? Non hanno forse il diritto di esprimere il proprio pensiero? Sono basito e dispiaciuto. Spero comunque che possiate trovare un punto d'incontro. Saluti.
  • Anonimo il 02/10/2014 16:26
    Ah dimenticavo: ci sono poesie stupende su questo sito senza un pollice su... questa addirittura due... uno l'ho tolto io... ne ho il diritto visto che non mi è piaciuta...
  • Anonimo il 02/10/2014 16:24
    Bruttissima, a cominciare dal titolo... proprio quel modo volgare di dire alla gente i fatti propri, in poesia poi, usando termini da scaricatore di porto... mi chiedo solo: fosse una donna che scrive in questo modo cosa direbbero i maschi del sito?... boh, io posso pure sbagliarmi ma eurofederico ha fatto un commento marginale per evitare di entyrare nel contesto e francesco contardi il tipico commento di scambio... non è così che si fa il bene della poesia in generale, e nemmeno del sito... comunque liberissimi di pensarla come volete, io sto da tutt'altra parte... questa poesia non vale niente, non ha costruzione, non ha significato, è solo un'esibizione... nel dubbio l'ho fatta leggere a gente non del sito: all'unanimità hanno detto: Nooooo... che roba è, dove l'hai trovata? Così è se vi pare altrimenti è così lo stesso...
  • eurofederico il 01/10/2014 16:44
    "renge" il fiore di loto nasce nella melma... eppure e' cosi' bello e puro!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0