accedi   |   crea nuovo account

Povero cuore

Povero cuore, tremi silenzioso
Tra grida frastornanti d'esultanza;
La notte ti regala nella stanza
Ore d'oblio del bene più prezioso.

Palpiti che l'intenso e melodioso
Vento, tra corde d'arpa suona e danza
In veli colorati di speranza,
Eleva nel profondo, inno gioioso.

Non vedi il cielo cupo tra le sponde
Delle lontane rive del tuo mare;
Tu gridi ma il tuo cielo non risponde.

Alzi le braccia e supplichi tra le onde
La mano lieve e calda che sa dare
Quella tranquillità che non confonde.

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Verbena il 06/10/2014 17:59
    Grazie Gianfranco
  • Gian Franco il 06/10/2014 17:40
    Intense vibrazioni, che solo chi Ama ode in se...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0