accedi   |   crea nuovo account

Amore per poesia, poesia per amore

cercare di trovare
qualcosa di particolare
nel tempo
che si passa
ostinati
come monaci in un tempio
chiusi in una stanza
e condannati
dalla pelle e dalle labbra
che miseria che condanna!

ma finchè c'è lei, finchè se n'è capaci
c'è sempre una speranza
di vedere bella danza
il volteggiare dei rapaci

guarire l'amaro dell'amare con il miele
e cercare di trovare
qualcosa di particolare
per dar pace a tutto ciò che non ci piace

su dai dilla! dilla questa cosa così bella!
"goditi pure tutto quanto
perché il tempo dentro al tempio
non dura cosi tanto
niente d'infinito, perfetto o divino
come ogni dannato è breve e intenso
e si consuma in un momento, come vino."

 

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 05/10/2014 14:42
    L'è proprio bella codesta ode dal contenuto così contrastato.
    Mmm, che forte!

3 commenti:

  • Anonimo il 07/10/2014 16:45
    mmm sei diventato Guaio?... perché mai?... beh, mi astengo... chi vivrà vedrà. Ma iscriversi col proprio nome e cognome non sarebbe più semplice per tutti?... peccato non aver trovato nella vita uno che vi insegnasse il "coraggio" delle proprie azioni... comunque vedremo, l'originalità è indiscussa... holahola.
  • Domiziana Gigliotti il 05/10/2014 18:06
    Non c'è miele che guarisce l'amaro dell'amare... non cercare un ripiego perché sarebbe un male a te stesso/a. La sestina finale la condivido nel contenuto ma non riesco a viverla perché sono molto riflessiva...
  • Anonimo il 05/10/2014 16:23
    ahi, stavo facendo un bel commento e poi mi sono detto: un altro lato del superclone?... vabbè, devi attendere mmm, magari più avanti... fossi in te mi farei conoscere meglio, già che avevo un dubbio, ora poi... holahola.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0