username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La povertà

Perdonatemi se non riesco a far tacere la mia penna
su questa amara verità che contraddistingue
la differenza tra la ricchezza e la povertà .
Non c'é povero più povero
di chi perde la voglia di lottare, di cambiare, di reagire.
Di chi perde i pensieri, le parole e la speranza.
Di chi perde l'ideale, la morale, l'etica e la religiosità.
Non c'é povero più povero del ricco
che vorrebbe aver tutto in mano
anelando il potere e la grandezza del dio denaro.
Vive come schiavo nell'egoismo e nell'avarizia
amato solo dall'astuzia e dalla malizia.
Pieno d'azioni e di oggetti , privo di ogni attenzioni e di affetti.
Ma non può capire
No! non può capire il vero sgomento qual è?
A morte sua, la scaltrezza gli porterà via i soldi con un soffio di vento.
Ditemi tutto quello che vi pare, questa è la legge della morale.
Quella che definisce ciò che è giusto che si deve fare.
Viceversa,
il povero non è povero é più ricco del ricco.
È un folle che vive dei colori senza senso.
Innamorato dell'acqua che scorre e del fruscio del vento.
Non ha un'identità ma molta dignità
È libero di volare nella sua inconsistenza
tra la fratellanza , amore e lealtà.
Ad ogni pregiudizio che si vuol porre
c'è sempre il buon senso della solidarietà,
avere il cuore e tendere una mano
a una persona nelle difficoltà è un gesto di umanità.

 

1
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 12/11/2014 16:19
    In sintonia e condividendo la tua, ti invito a vedere la mia "Puvirielli"
  • silvia leuzzi il 05/10/2014 22:12
    Come al solito su questo sito solo Rocco è talmente sensibile da lasciare un commento alle belle poesie e per belle non intendo nella forma, architettura più o meno buona ma che se non funziona risulta come merletti sui buchi dei tarli di un vecchio vestito. Questa tua poesia Giulia è bella per la sua parenesi che esprimi senza enfasi ma con incisivo dolore. Molto bella davvero e grazie per queste perle di pensiero. Ciao Silvia
  • Rocco Michele LETTINI il 05/10/2014 16:46
    "avere il cuore e tendere una mano
    a una persona nelle difficoltà è un gesto di umanità"...

    UN LAMENTO DOVEROSAMENTE GRIDATO... STRAORDINARIA NEL VERO...

0 commenti: