accedi   |   crea nuovo account

Sera

L'acciottolato spento,
il semplice ricorso
alla nuda espressione della sera.
La mancanza del verbo che si sveglia,
la candela che perde la sua cera.
Ho sempre questo tenero riserbo
per le parole che non dico,
o che dico solo per celia,
Ma è tutto così astruso,
il pallore della neve, l'albero di fico
la materia astratta, il giorno
sempre già concluso.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0