username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'Albero Delle Mele

Da questa collina osservo la pianura
senti le mie gambe possenti
la terra pulsa di vita per loro.

Sono l'albero delle mele,
troppo alto perché arrivino i bambini
troppo basso perché vengano gli adulti.

Eppure vivo io tranquillo
nel mio universo separato,
la mia pelle non sarà come la tua.

Il mio mare è verde intornio a me,
di un verde che sa tanto di rosso...

Nessuno attraversò quest'oceano mai,
e ora in lontananza un puntino vedo...

Tutti i giorni stai venendo qui,
e disegni accarezzandomi la pelle...
e ho già dato qualche mela per te.

Ogni giorno tu ti siedi accanto a me,
ogni giorno tu parli un po' con me,
ed io oramai so tutto su di te.

Dipingi i panorami che ti mostro
ora so che siamo meno soli io e te,
vorrei tanto che tu salissi un po' più in su.

Sono l'albero delle mele,
troppo alto perché arrivino i bambini
troppo basso perché vengano gli adulti,
come un miraggio sei lo stesso venuta.

Ero un albero delle mele,
troppo solo e troppo calmo
oggi sei quassù anche tu,
e io non sarei albero mai più.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0