PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cucù l'uccello blu del paradiso o i piacevoli voli dell'intelletto innamorato

Sdraiati su un letto di parole
si tenevano per mano

baci
e
carezze correvano sfiorando i loro corpi

le loro dita
intrecciate
in attimi di sole e a profumi di fiori

giocavano
a guardie e ladri e a nascondino

Liberandosi con un sorriso di luce dalla prigionia di un abbraccio troppo stretto che li inchiodava ai suoni e ai gemiti del suolo

Lei fuggi dicendo

"Cucù il tuo orologio corre nel tempo ora dove vado non mi trovi più"

Lui
come se la sua vita dipendesse dal trovarla e dal possederla la cercò ovunque per scovarla si fece minuto entrò ed usci da ogni poro della sua pelle

finché fermo ed esausto
quasi disperato per mancanza di secondi blu

la trovò nascosta nell'anima del suo bocciolo di rosa

un profumo di mosto selvaggio l'aveva tradita

un fiume di miele
li travolse
e li portò in volo a valle

fuori dalla casa del tempo

nell'eden dei sogni
dove esistono solo gli amori innocenti di anime bambine

 

4
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • oissela il 12/10/2014 16:40
    La cosa bella di questo componimento è che si fa rileggere con entusiasmo.
    Sintetizzando è un gran bel lavoro che finisce tra i preferiti,
  • francesco contardi il 12/10/2014 07:58
    Vincenzo le tue poesie sono tutte belle e in gran parte tutte nei miei preferiti! sei Bravissimo! Complimenti davvero, ci sorprendi ogni giorno sono d'accordo con Loretta e la tua originalità è unica, come di Colosio! buona domenica

3 commenti:

  • karen tognini il 12/10/2014 09:31
    Sentirti innamorato rallegra il mio cuore... amico mio sono felice di vederti scrivere d'amore...
    È bellissima...
  • loretta margherita citarei il 12/10/2014 07:34
    originalissime, sei una sorpresa continua
  • Anonimo il 12/10/2014 06:46
    Questa è una delle tue poesie scrita con l'uso di immagini talmente originali e metafore esplosive da far riconoscere la tua firma tra mille... molto bella... ciaociao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0