PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Umide noci

Partire da un momento che dice
Ho capito
È ritrovare rare gemme del bosco
Tra il verde di una felicità
non avuta
ma vista
o scoperta quasi per caso
tra il bianco che rende i tuoi piedi
Simili ad ali di cigno


Tutto può la fantasia
Illumina le umide noci
Del cervello che sogna.

 

3
4 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 13/10/2014 17:04
    Dire di capire nasconde la certezza dell'incomprensione ed un cervello grande quanto una noce ha modo di scoprire il vuoto dentro.
  • Rocco Michele LETTINI il 12/10/2014 15:54
    Metafora encomiabile Roberto... in un magistrale poetare.
  • Anonimo il 12/10/2014 14:55
    Credere di percepire ciò che sfugge e sentire solo il frastuono dei pensieri che si urtano e si rincorrono.
    Abilità che pochi hanno nello scrivere. Bravo!
    Finuccia

4 commenti:

  • karen tognini il 13/10/2014 08:50
    Bella Roby... avrei messo "mente ".. invece che "cervello "...
    Ma bravo!... o forse l'avrei chiusa "Tutto può la fantasia
    Illumina le umide noci "
  • loretta margherita citarei il 13/10/2014 04:48
    il cervello ha la forma di una noce, bravo roberto
  • Gianni Spadavecchia il 12/10/2014 16:35
    Tutto può la fantasia, a volte però rende liberi e prigionieri.
  • Vincenzo Capitanucci il 12/10/2014 15:55
    emisferi.. gusci di noce... nel mare del capire..
    ---
    ali di Cigno..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0