username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Dedica

Ti dissi un tempo che ti avrei amato
oltre l'evanescenza di un bacio
sognato:
la menzogna più dolce, Elvira,
che per anni ci tenne così uniti
così distanti
nell'immensità melodica
d'una cinira.

 

5
1 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessio magnaguagno il 28/02/2015 17:54
    una bellissima sintesi, veramente molto poetica, solo non ho capito il riferimento a Cinira, mi farebbe piacere se potessi siegarmelo, ciao
  • frivolous b. il 18/10/2014 14:36
    che bella! Così romantica! Fa pensare al tempo dei cavalieri... Nino sei unico!
  • Rocco Michele LETTINI il 17/10/2014 05:27
    Hai pizzicato in oriente... per dar armonia a sì straordinario verseggio. FELICE GIORNATA ANTONINO
  • roberto caterina il 16/10/2014 19:33
    Non ho mai ascoltato la cinira, ma, come dici deve avere un suono immenso. Bella poesia...

1 commenti:

  • Antonino R. Giuffrè il 28/02/2015 18:51
    La cinira è un antico strumento musicale simile alla lire. Un saluto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0