PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Mentem mortalia tangunt ( a Te che sei come me )

Le lacrime
della porta accanto

mi hanno sempre
sconvolto

come
se fossero la stilla

d'un mio
disperato canto

 

3
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Nicola Lo Conte il 19/10/2014 22:03
    Bellissima spremuta di un cuore che sa che siamo tutti la stessa cosa...
  • Don Pompeo Mongiello il 19/10/2014 10:47
    Semplicemente meravigliosa. Complimenti di vero cuore!
  • Rocco Michele LETTINI il 19/10/2014 09:18
    Che superlativo connubio Vince'... Il mio scrosciante plauso d'elogio...

2 commenti:

  • Chira il 19/10/2014 15:51
    ... nessun uomo è un'isola perché quando suona la campana essa suona anche per te... ( J. Donne ) ma, come lo dici tu è più bello, umano... poetico!
    Chiara
  • Matteo il 19/10/2014 14:15
    Semplicità ed emozione... arrivano diretti al cuore.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0