username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Silvia

Silvia mi sorride sempre,
quando, per brevi istanti, incrocia il mio sguardo.

Silvia ha fretta, agita mani e braccia,
non perde mai il controllo.

Silvia non odora, non suda,
é la stessa dall'inizio alla fine.

Silvie tiene a me,
si preoccupa se ho o non ho la tessera.

Ti farei un piccolo regalo, Silvia,
ma non è previsto.

Silvia è parte di un'automatismo.
Silvia lavora alla cassa del supermercato.

 

2
4 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Emiliano Francesconi il 21/10/2014 06:37
  • Verbena il 20/10/2014 22:21
    Versi incalzanti che non preludono ad un finale così insolito, così tenero. Molto dolce, Bravo, complimenti.
  • Carmine Impagnatiello il 20/10/2014 12:27
    Mi piace come descrivi Silvia che non fa differenza tra i clienti, ma un regalo la metterebbe in imbarazzo. Interessante e diversa dal solito.
    Ciao.

4 commenti:

  • Emiliano Francesconi il 21/10/2014 13:02
    Una persona descritta più come un oggetto che come essere vivente a dimostrazione del fatto che il lavoro spesso ci porta ad essere schiavi senza personalità!!!!
  • ThePunisher il 21/10/2014 11:53
    Perdonate l'apostrofo alla fine!!!!!!
  • Emiliano Francesconi il 21/10/2014 06:41
  • Nicola Lo Conte il 20/10/2014 21:22
    Bella la descrizione della tua Silvia, che ha sempre in serbo un sorriso per te, e se ti ha colpito e ne parli vuol dire che sorride col cuore.