PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'uomo buono

L'uomo buono ama le montagne
che imprigionano i sogni
e lasciano in dote
l'argento del
canto
poi
il
mondo
riprende
l'ombra grigia di anni
trascorsi intorno alla mente
L'abbraccio stupisce il capriccio
la sua voglia di perdersi nella musica.


Dove la voce licenzia
il nostro prestigio
la passione
rimane
un
non
colmato eccesso e
sottile innocenza d'una canzone
che dà il benvenuto alla tua bellezza

 

2
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 21/10/2014 17:26
    Un diletto in grafica ben riuscito, oltre al senso e a lo stile impeccabile.
  • Rocco Michele LETTINI il 21/10/2014 17:24
    L'uomo buono... in una montagna di sogni... che lasciano in dote... l'ombra grigia di anni... che il suo capriccio ha riempito di pensieri che non hanno mietuto elogi... Minuziosamente attento Roberto... a gli inconcepibili de la vita...
  • Glauco Ballantini il 21/10/2014 11:35
    La coppa e il calice rovesciato, l'uomo buono è un degustatore?

1 commenti:

  • roberto caterina il 21/10/2014 11:49
    Condivido che l'uomo buono debba essere un degustatore. Mi piace la tua visione di una coppa (io avevo più pensato ad una clessidra) e di un calice. Grazie per il tuo passaggio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0