accedi   |   crea nuovo account

Natura

Nello spazio che unisce la terra
all'anima mia
vi è un mondo nascosto di infinite magie

io vedo
il cielo infuocato da una fucina divina
scintille di stelle riflesse
l'unicità del mondo
l'autunno dai caldi colori

io sento
richiami sospesi nel vento
ovattati echi lontani
il freddo di un sole ancora celato
il motore di un uomo in partenza

io tocco
una foglia leggera sospinta
una candida piuma smarrita da un Angelo
la luna di ghiaccio nel palmo di mano
il tuo sonno nel tepore del letto

e poi annuso quest'aria di vita
e mangio con gusto il tuo essere donna natura.

 

1
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 25/10/2014 15:59
    sento
    richiami sos-pesi nel vento.. ed io freddo di un So-l'è... ancora celato.. come luna di ghiaccio.. nel tepore di un letto..
    ...
    Magica Cesare.. sii Donna con il cielo.. e Uomo con la terra...

    ****
    ... annuso quest'aria di vita
    e mangio con gusto il tuo essere donna natura

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0