PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Scintille poetiche e scosse di assurde realtà

Mi han preso
mentre cercavo di evadere dal buio della notte in scintille di luce

e
mi hanno fatto sedere con brutalità su una sedia elettrica a specchio

per farmi sentire e vedere
la morte
sulle tempie delle mie illusioni

nelle grida strazianti di una passante inchiodata al suolo da rabbia e dolore

 

1
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 26/10/2014 14:05
    Tensione interiore e compositiva altissima. Il grido lirico si sprigiona da ogni parola qualunque sia il suo peso; da ogni verso qualunque sia la sua lunghezza. Stupenda Vi...
  • Rocco Michele LETTINI il 26/10/2014 08:45
    La poesia della notte... che a volte lascia indicibile soffrire... È il cuore che non vede concretizzare le sue ansie d'assente affetto... Acoto verseggio Vince'

1 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 26/10/2014 21:48
    Non c'è mai un motivo per togliere la vita...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0