PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La ballerina Midì e l'atroce coso buio

Mentre la nostra la ballerina
in punta di silenziosi piedi
danza opere di eterno sole
in un teatro vuoto di spettatori e scarno di proiettori e luce

noi
come aspirapolvere dai sacchetti rotti
aspiriamo dal passato ogni atrocità animale o cosa diffondendola ovunque

dunque
non stupitevi se vedrete riapparire sulla scena del mondo e in Voi

acidi baffi di ogni tipo svastiche cappucci bianchi e cappuccini neri senza aggiunta di cacao in polvere zucchero e schiuma di latte

pendenti macachi gialli dal sedere rosso

lapidarie mantidi religiose divoratrici di organismi viventi in preda a santi e giustizieri orgasmi ecclesiastici

e
vogliose zecche di stato gonfie di sangue

o
se improvvisamente vedrete apparire nella vostra piscina posta in un giardino ben curato un feroce caimano a dentellarvi i piedi del vostro sentiero
o
se nel garage di casa troverete parcheggiato un tirannosauro rex dal grosso preistorico cranio pronto a riprendere il potere che avevate confidato al vostro leggendario re

ma meravigliatevi con tutta l'immensità del vostro cuore
se qualcuno in quel teatro vuoto
è venuto a sedersi accanto a voi per condividere la stessa spettacolare emozione

senza aver l'intenzione di toccarvi tra le cosce o di rubarvi borsetta e portafoglio

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

en attendant le bain dans la mer à Midi... A. Rimbaud ... et pas l'amer de la vie...


2
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 28/10/2014 15:27
    Emozioni forti e contrastanti sono racchiuse in questi versi di una introspezione unica e geniale... Vi... i tuoi versi splendidi rapiscono... Sei sublime Vi!!!
  • Don Pompeo Mongiello il 28/10/2014 11:16
    Un poetare fantastico ed inconfondibile e non so dire altro.
  • Rocco Michele LETTINI il 28/10/2014 07:43
    Sbalordire in acuti versi è il Tuo aureo dono... il tuo indiscusso pregio, la Tua inusuale qualità, la Tua rara virtù.
    Non resta che encomiarti con scrosciante plauso...

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 28/10/2014 18:01
    incantevole, fantasiosa, bravò cap
  • Anonimo il 28/10/2014 07:47
    anche io mi associo amichele... grande vincenzo meravigliosa...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0