username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

A nonno Alberto

A nonno Alberto trema la mano,
copre le gambe col panno blu,
siede nel mezzo del mio divano,
alza il volume della TV.

Per camminare usa il bastone,
non sa parlare al cellulare
ma, di Puccini sa una canzone
che, quando è solo, prova a cantare.

Ride se beve un buon caffè,
sfoglia svogliato qualche giornale
parla alla nonna che più non c'è
e le racconta... come sta male!

 

4
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonino R. Giuffrè il 31/10/2014 19:03
    ... bella dedica sapientemente costruita per immagini e forma.
  • Luca il 31/10/2014 15:58
    I nonni sono persone estremamente buone ed educate, non ci sarà più gente così.
  • Rocco Michele LETTINI il 31/10/2014 15:45
    Una dedica simpatica nel rimato alternato e ne le movenze giornaliere der nonno tanto amato.

2 commenti:

  • giuseppe gianpaolo casarini il 02/11/2014 07:58
    Amorevole e delicata per immagini e sentimenti..
    brava!

    ggc
  • Luca il 31/10/2014 15:59
    Complimenti per la poesia, mi fa piacere che hai avuto un pensiero sulla generazione perfetta... i nonni appunto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0