PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ognissanti : un attestato di Santità alla voce del Sangue

Ecco Novembre
con i suoi rarissimi Santi e i suoi innumerevoli morti
giunge
fagocitando in nebbie di freddo e gelo gli ultimi raggi di sole negli orti

se non avessimo dato per scontata la voce del sangue rispetto a quella dell'anima

oggi

per aver tenuto su la famiglia fin dai primi albori di vita
proteggendola da miriadi di avversità con spirito di Sacrificio e sublimi doni di Sé

avremmo avuto
da festeggiare
innumerevoli Santi e rarissimi Morti

Questo
io vedo

in luce di amorevole croce

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

SS Spirito Santo...


2
2 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 01/11/2014 20:51
    Versi mistici e sublimi di eccelsa qualità letteraria... sei grande Vi un genio!
  • Don Pompeo Mongiello il 01/11/2014 19:16
    Bellissima davvero quindi un laudo meritato.
  • Rocco Michele LETTINI il 01/11/2014 10:05
    Sublime nei tuoi versi... Non e' Santo solo chi compare sul calendario... in tanti affollano anche l'Eden.
  • francesco contardi il 01/11/2014 09:41
    Veramente bella Vincenzo!!! Questo TU vedi! se il mondo avrebbe preso strade diverse!!! buona giornata!

2 commenti:

  • Giuseppe Bellanca il 01/11/2014 10:52
    Ecco un pensiero che merita soffermarsi e rifletttere su questo giorno che si prega per i morti... tutto ha un inizio e tutto ha una fine, anche la vita.
  • Nicola Saracino il 01/11/2014 09:12
    È un sublime pensiero, Vincenzo... semplice e ostico allo stesso tempo, come il discorso della montagna.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0