PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La vita che c'è adesso

La vita che c'è adesso
è solo viva apprensione
che si creerà in me,
il dì in cui mi farò da parte
e proseguirai solo
il sentiero
in questo mondo.
Come natura è:
io sarò la femmina
che difende alla morte
il suo cucciolo!
Stringiti a me forte,
voglio custodire
il più possibile
ogni secondo
dei tuoi respiri,
nasconderli
a questo tempo.
Solo ciò
posso prometterti.
Legati
al mio palmo,
al mio polso.
Sentirai la sicurezza,
la mia determinazione
a proteggerti
dalle intemperie
che ci circondano.
Pensa,
oh figlio mio,
che al tempo
il paradiso
ci avevano donato!
Non potrò mai
raccontarti
le infanzie
di prati,
di soavi venti,
di fresche piogge
o di cristalline acque
che narrava
mio nonno.
Io ho paura
di mostrarti,
figlio mio,
la vita che c'è adesso.

 

2
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 01/11/2014 18:39
    Profondi versi fa tanto riflettere bravissimo complimenti!!

1 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 01/11/2014 14:35
    La vita che c'è adesso.. e la vita che non è più... molto bella Francesco.. c'è d'aver paura...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0