PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il vascello della solitudine

Or navigo solo sul vascello
della solitudine mai finora
qui si trovò nel tempo umana
impronta né suadente voce
qui de l'aere il silenzio ruppe
se non dell'onde e del vento
il suono e delle tempeste
urlanti al tempestoso mare
che in questo navigar mio
amiche or a me saranno al dì
fino dell'ultimo tramonto

 

2
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 01/11/2014 15:44
    Da li tristi versi... un poetar che lascia pensare quanto ci e' ostile a volte l'ora fluente...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0