username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il poeta e la rosa

Color arancio pallido
screziato di rosso,
profumo fragrante
bellezza effimera,
miracolo naturale
di ogni possibilità.

Lui soggiace
alla magia della parola,
l'illusione di cogliere
l'attimo ineffabile,
la traccia che tradisce
un'idea, un pensiero,
una blanda emozione:
la realtà invisibile.

Chi confida solamente
in ciò che vede,
rinuncia a tutto il resto.

 

4
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 02/11/2014 20:10
    Intensa e bellissima la chiusa complimenti Marcello!
  • Vincenzo Capitanucci il 02/11/2014 16:19
    Il poeta colse la rosa e lei gli offrì la magia della parola... molto bella Marcello..

2 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 02/11/2014 09:42
    Bella chiusa, speranzosa e ben scritta.
  • silvia leuzzi il 02/11/2014 07:55
    Il poeta, caro Marcello, che strana creatura... Questa tua lirica sembra un quadro molto suggestiva

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0