PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Due Novembre

Fiori ho portato
nel silente giardino
per ascoltare ancora
la muta voce
per sentire in me
la tua presenza.

Lumi ho portato
nell'oscuro giardino
perché la lunga notte
sia meno buia
e tu possa vedere
la mia presenza.

Regna la pace
in questo esanime giardino
... e sei a me vicino.

 

0
2 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • ignazio de michele il 19/12/2014 07:31
    questa Poesia è un sentito e efficace tributo ai cari defunti che ognuno di noi porta e porterà sempre nel suo cuore. chissà, può darsi che ci vedano e apprezzino siffatte stesure. ergo: brava!
  • Verbena il 03/11/2014 21:07
    "... in questo esanime giardino... e sei a me vicino" Emozione profonda che testimonia ciò che nel ricordo non ha fine. Molto dolce, molto amara.
  • Luca il 03/11/2014 14:41
    è giusto andare a trovare i propri cari, per sentire un po meno la loro mancanza.
  • Emiliano Francesconi il 03/11/2014 14:40
    Nel muto giardino c'e' chi ascolta cara Marinella non temere, non siamo soli, in questo io ci credo fermamente!!!!! Molto bella, un saluto grande!!!
  • Rocco Michele LETTINI il 03/11/2014 10:18
    Due Novembre... per sentir vicino il remoto affetto...
    Versi profondi Marinella.

2 commenti:

  • ignazio de michele il 05/11/2014 16:38
    bella e struggente dedica che in modo patente manifesta il Rispetto e l'Amore per i propri Cari. ottima stesura!
  • Francesca La Torre il 03/11/2014 21:54
    bella dedica a chi non c'e' piu', ma e' sempre vicino. piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0