PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Memorie

Sdraiato su un antico materasso
mi giro e mi rigiro, irrequieto,
in cerca di pace e riposo.

I raggi del sole penetrano
dalle fessure della serranda
di una vecchia finestra,  
creando nella stanza
giochi di luci e di ombre.


Regna un silenzio alieno,
disturbato da voci di strada,
di bambini che crescono
giocando.

Pensieri,  raccolti dalla memoria,
scivolano veloci nella mente,
come fiumi in cerca del mare,
lasciando istanti di allegria e di dolcezza,
momenti di rancore e di rimpianti,
eventi di paura e di terrore,
occasioni di amarezza e di dolore.

La voglia di fare bussa ripetutamente
al corpo spossato e stanco.
Si fa l'amore per noia
e per sentirsi vivi.

L'anima vola in cerca del suo falco.

Desidero un passato per poter dire
di aver vissuto questo presente noioso,
sempre uguale e piatto.

Immagino un avvenire carico di novità
e di imprevisti spaventosi,
per fronteggiare e accogliere
con coraggio e spensieratezza
questo futuro carico di timore
e di terrore.

 

3
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 05/11/2014 17:02
    Pessimistico il tuo modo di immaginare il futuro, ma ti rende vivo e pronto a reagire.
    Un testo forte e sincero.
  • frivolous b. il 05/11/2014 13:33
    davvero bella... una poesia "sentita" e "importante"... i miei più vivi e sinceri complimenti!
  • Vincenzo Capitanucci il 05/11/2014 08:16
    Molto bella Fernando... i bambini crescono giocando... ed io ho memoria.. per sfuggire a questo presente.. e come loro cerco coraggio e spensieratezza.. per affrontare il futuro che bussa alla porta..

3 commenti:

  • Fernando Piazza il 06/11/2014 20:12
    Una lettura attenta la tua, caro Alessandro. Sintetizzi perfettamente ciò che io esprimo in un fiume di parole... cogliendo bene il punto. Grazie e buona serata
  • Alessandro il 06/11/2014 00:48
    Futuro assente, presente incosistente, l'unica salvezza è nei ricordi di un passato che si ha paura di perdere.
  • Fernando Piazza il 05/11/2014 13:13
    Grazie Vincenzo per le tue belle parole e sono felice che le mie parole attivano ricordi comuni... ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0