username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Bosco

S'è fermato il tempo
in certe parti del bosco
dove il sentiero non giunge
nella valletta scoscesa
con echi di torrente
ingrossato d'acque recenti.

Là vado a cercarlo
dove la natura lavora
senza timore degli uomini.

M'appoggio al consueto bastone
nei saliscendi rischiosi
attento ai rumori di selva
dal richiamo volatile
all'ungulato nascosto
fino a lucertole e serpi.

Qui è naufragio verde
equivalente all'azzurro
e un infinito star bene.

 

2
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Emiliano Francesconi il 06/11/2014 10:48
    La natura, il bosco, la montagna!!! Le mie origini sono montane, ai piè della Marsica!!! Bellissima questa tua che fa respirare aria e natura montane!!! Un salutone!!!
  • Rocco Michele LETTINI il 06/11/2014 07:52
  • Vincenzo Capitanucci il 06/11/2014 05:37
    bellissima Michele.. un naufragio verde nell'azzurro cielo.. infinito.. lo star bene..

3 commenti:

  • Rocco Michele LETTINI il 06/11/2014 07:54
    Un ricrearsi ne la natura più pura... pregna di ossigeno e salutare. Il bosco? Il meglio ancora lasciato! Fantastico poetar Michele. SERENA GIORNATA.
  • Alessandro il 06/11/2014 00:35
    Il ritorno alla natura incontaminata, mistica e accogliente. Ci si sente davvero a casa.
  • eurofederico il 05/11/2014 23:05
    bella e condivisa, nel senso che sono tutte sensazioni che conosco... anche io adoro il bosco!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0