PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Piangi poeta

Ti sfida, ti tormenta
ti sbeffeggia e tu poeta
la rincorri lungo le vie
polverose e segrete come son
le stelle dell'universo. Nelle
pagina della ricetta dove manca
l'ingrdiente, una malattia a cui
non si trova l'espediente, la parola
senza definizione nel dizionario o il
bandolo della matassa. No non c'è scampo
o rimedio non si può farne a meno si tanto
tu l'ami lo capisci quando ingenua come un
un bambimo in fasce lei torna e tu la culli
fra il sorriso e il pianto come un incosciete.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 10/11/2014 10:43
    inseguiva una poesia.. una donna.. l'anima stessa.. ed ogni volta che tornava.. dimentico di tutto il suo soffrire... Lui la cullava.. molto bella Ada..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0