accedi   |   crea nuovo account

Uomini e Orfici Topi

Sono ancora
dei ragazzini

anche se i loro cuori hanno già i connotati di un viso vecchio per aver attraversato la sabbia di troppi deserti

la montagna delle fattorie
cercò di schiacciarli

come grappoli d'uva

ma furono salvati da un esercito di piccoli topi sarti e architetti

Con il viso
in pianto mi disse non voltarti

lasciami nella vigna del mio inferno

ed io
demente
sicuro di un seguito da favola

violentai la mia anima
e
non mi voltai

 

2
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 13/11/2014 12:51
    Apprezzata e condivisa questa tua molto bella e riflessiva.
  • Anonimo il 12/11/2014 21:44
    Versi ispirati e carichi di sentimento, maturi nella forma e nel messaggio... Splendida Vi!!
  • Rocco Michele LETTINI il 12/11/2014 07:29
    Misteriosi topi che stavolta rodono nell'animo di tanti ragazzini rubati dal destino avverso e li salvano rattoppando i loro mille squarci e piaghe sanguinanti nell'attrevarse deserti di aridi cuori... SUBLIME VINCE'

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0