username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Nel Nome dell'Usignolo

Non siamo
Nessuno

abbracciati
siamo Qualcuno


[ non posso dire che siamo un unico popolo che marcia verso il sole
sarebbe prendere una bretella per una stella
Ma quando lei sciolse la luna dei suoi capelli nel mare dei miei occhi
apparve sulla linea dell'orizzonte una vela d'argento

era un bastimento carico del canto di tutti i nostri nomi

in un attimo
ci ritrovammo in un luogo
dove non c'erano più industrie
a fabbricare pettirossi di cartapesta

(siamo i pettirossi e
i petti rosi
di tutte quelle persone
che hanno ingoiato per anni salamandre e rospi
e si ritrovano nell'intestino per un avverso destino

uno stagno di veleni e incolmabili dolori )]

 

3
4 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 12/11/2014 21:41
    Pensieri ed emozioni sono un tutt'uno in questi versi nati per dare voce, con un lessico genuino e appropriato... Sublime Vi!!
  • Emiliano Francesconi il 12/11/2014 13:21
    Da soli non siamo nessuno, abbracciati siamo forse qualcuno ma non ancora la luce che viaggia verso il sole...!!! Si rimane nell'incertezza a significare che a volte in questa vita non basta neanche l'amore a rasserenarci ma almeno a trasportarci per un attimo in un "luogo dove non c'erano più industrie a fabbricare pettirossi di cartapesta, ne stagni avvelenati e colmi di dolore"!!!! Magnifica Vincè!!!
  • Verbena il 12/11/2014 10:55
    Armonie di immagini e di luci in questi tuoi versi accattivanti ed emozionanti. Non sono in grado di valutarne la forma che abitualmente usi in poesia. Eccetto i brevi primi quattro, molto incisivi, io darei leggerezza in versi anche al tutto il resto del componimento. Scusa se mi sono permessa di esprimerti il mio parere ma tu fanne l'uso che vuoi, assolutamente. Complimenti.
  • Don Pompeo Mongiello il 12/11/2014 07:48
    Molto ma molto apprezzata questa tua bellissima.
  • Rocco Michele LETTINI il 12/11/2014 07:35
    Un'espressione lettararia da svolgere per trovare la perfezione dell'animo passando per un insieme amorevole... Tante parentesi nel nostro vivere che ci percuotono non bussando alla porta dell'unione fraterna... Una perla dal senno Vincè... SERENA GIORNATA

4 commenti:

  • karen tognini il 12/11/2014 09:05
    Uffaaaa... antidoto * !!!!... errorino di battitura...
  • karen tognini il 12/11/2014 09:04
    Ognuno ingoia i propri rospi, ma qualcuno ha un magico antodoto al veleno... un cuore grande!

    Bravo Vince...
  • karen tognini il 12/11/2014 09:04
    Ognuno ingoia i propri rospi, ma qualcuno ha unmagico antodoto al veleno... un cuore grande!

    Bravo Vince...
  • karen tognini il 12/11/2014 09:03

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0