username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Gemendo

ti sorprendo; nudo acrobata
di ombre soffuse.
dai tuoi turgidi seni
arrivo a piccoli morsi,
là addentro la polpa carnosa,
nel culmine giocoso
di questo sogno bagnato.

 

2
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Francesca La Torre il 24/11/2014 17:07
    Amore ed erotismo in un meraviglioso connubio. Poche righe che sanno esprimere tanto!
  • Mustapha Bouya il 19/11/2014 08:33
    La forma a mo' di frammento mi è piaciuta molto, per il fatto che dà una sorta di mistero/infinitezza alla composizione. Il tema è visto e rivisto e non aggiunge alcuna rielaborazione personale. Se avessi detto, in questi pochi versi, qualcosa come 'nell'orgasmo mi parve di creare il mondo', ad esempio, avrei fatto chapeau.
    In definitiva, la poesia mi piace a metà. la forma, la musicalità e il lessico mi piacciono, mentre, il tema è un po' noioso...
    Se accetti il mio consiglio, ti consiglio di leggerti le descrizione degli amori nei Fiori del Male, per avere un'idea di quello che sto cercando di dirti.

1 commenti:

  • Antonio Tanelli il 19/11/2014 17:05
    grazie della tua recensione così completa;sono un novizio a tutti gli effetti. non ho mai letto nulla sui generis, nemmeno della poesia da me scritta. volevo fosse un gioco e rimanesse tale, gioco d'immagini armoniose e musicali. volutamente ho evitato di darle un'impronta impegnativa o profonda, lottando contro la mia natura. grazie ancora e se possibile seguirò il tuo consiglio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0