accedi   |   crea nuovo account

Da uomo a uomo

Non sarai la mia Itaca,
Il letto dove cadere,
Perso, nella visione,
È altrove.

È tempo, ormai, vaso di Pandora
Di aprirti e lasciare scorrere
Il sangue, nero come pece.
Non ho paura dei tuoi venti:
È così dolce affrontare l'infinita
Finitezza del mare in tempesta

L'approdo?
Non è Itaca, lo stare
tra le mura bianche
Non per me.
Vago.
Il porto è amara rassegnazione...

Ulisse, compagno di desiderio,
Vorrei portare la tua trireme
Lontano. Concedimi,
Vecchio lupo di mare,
il privilegio.

 

3
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • frivolous b. il 21/11/2014 13:56
    è una poesia così bella, struggente, così ricca di significati, ma anche, passami il termine, "di niente" che mi risulta difficile da commentare... quindi non posso far altro di complimentarmi con te per la fantastica "costruzione" di questa bellissima poesia!
  • Vincenzo Capitanucci il 16/11/2014 15:58
    Bellissima Mustapha... un desiderio d'infinito... di affontare la tempesta.. una odissea all'incontrario.. dove il porto è rassegnazione.. che io vada al mare.. che la mia chiglia esploda.. scriveva Rimbaud.. scritta con molto eleganza e raffinatezza.. complimenti..
  • Rocco Michele LETTINI il 14/11/2014 17:12
    Un'odissea che dal suo profondo lancia messaggi di riflessione... Sentiti versi...

3 commenti:

  • Mustapha Bouya il 30/11/2014 11:51
    Ti ringrazio molto
  • augusta il 19/11/2014 10:52
    complimenti... molto bella.. 1 beso
  • Mustapha Bouya il 16/11/2014 20:24
    Vincenzo, ti ringrazio molto Il problema della nave proviene da Baudelaire, peccato che non riesca a risolvere questa problematica...
    incappo, spesso e volentieri, nelle idee di altri poeti, che, ahimè, vorrei non imitare.
    la problematica dell'Inconnu che ci lascia Baudelaire, a mio avviso, è il fulcro su cui la poesia si deve sviluppare.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0