username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ricordi

ricordi vicini e lontani
che eruttano come vulcani
ricordi sbiaditi ma non appassiti
in noi sempre presenti e non spenti
ma sempre accesi nelle nostre menti.
E se dormire vogliamo con loro sempre stiamo e poi ci svegliamo
pensando ancora a quel che non abbiamo

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 18/10/2015 01:42
    apprezzata... complimenti.

3 commenti:

  • Sabrina C. P. il 30/03/2015 20:42
    Ps... Non volevo contraddire il commentatore di sotto, ovviamente. Rispetto sempre l'opinione altrui e ne tengo conto.
  • Sabrina C. P. il 30/03/2015 20:40
    C'è la volonta di rendere il testo musicale... talvolta però ...è meglio uccidere una rima e salvaguardare il cuore della poesia... un carissimo saluto... e comunque ribadisco che Lei mi emoziona... Molto di più di certi autori molto destri nella tecnica e nelle parole ma che non mi danno però le emozioni di certi versi suoi. Buona serata. E scusi se mi sono dilungata...
  • Mustapha Bouya il 16/11/2014 20:20
    Mi ricorda vagamente Leopardi nella "Ginestra". Lo stile qui mi piace meno, potresti provare ad affinarlo un po', labor limae alla Catullo!
    L'ultimo distico, invece. rispetto al resto della composizione mi pare un po' vuoto e debole...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0