accedi   |   crea nuovo account

Solo stare solo

Voglio un centro di gravità
per i miei equilibri instabili
voglio un approdo
un nido
un punto di partenza e di arrivo
non da esibire però
perché io non ho più nulla da dimostrare
voglio solo la comodità di andare e di tornare
e magari di stare...
e di fare quel che mi pare,
la verità è
che adesso come adesso
voglio solo stare solo...

 

2
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • silvia leuzzi il 21/11/2014 18:17
    Forte il richiamo dell'incipit ad una canzone di Battiato. La determinazione o meglio l'affermazione della consapevolezza di una vita che si sta macinando tra euforia e dolore e' tutta espressa in quell'anafora " voglio " . Ne hai scritte di migliori ma c'e' tanto di te che a me la rende bella.

4 commenti:

  • Anonimo il 23/11/2014 12:36
    Scusa, scrivo dal cellulare e mi è rimasto un pezzo di commento che avevo tagliato e icollato
  • Anonimo il 23/11/2014 12:34
    Vuoi trovare il tuo centro di gravità permanente.
    Anche se all'inizio avevo pensato che quell'approdo coincidesse con una persona, un affetto, mentre solo alla fine capisco che la stabilità la cerchi prima in te stesso, la poesia non mi dispiace. Non credo però che l'effetto straniante sia voluto.

    Non sono sicura c
    però che questo effetto straniante sia voluto, alla fine la poesia mi piace.
  • loretta margherita citarei il 22/11/2014 04:00
    a volte è meglio passare peridi in compagnia di se stessi, apprezzatisima
  • Vincenzo Capitanucci il 21/11/2014 16:53
    mi piace.. star solo.. anche se centri di gravità permanenti ne abbiamo già troppi..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0