PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il posto alla bassa scogliera

il posto alla bassa scogliera
in fronte alla terrazza Mascagni
nell'aria oggi umida di febbraio
dove piccolo mi portavi madre è come era
da tempo sei passata all'altra sponda
ed io rimasto mi guardo intorno
il mare non ha consumato la dura crosta
mutati siamo solo noi
di luce chiara e verde la superficie increspata
nel silenzio lontano misterioso ammiccamento
l'onda flebile schiuma la tua immagine riflessa
tu di là e insieme al mare con il cielo confuso
puoi suggerirmi ciò che ci lega al firmamento
noi in breve sosta sulla terra
con il testimone di padre in figlio
fra uguali in inutili posizioni avverse
a dover alla fine darsi conto
del tutto che è racchiuso in un istante
meglio forse sarebbe non chiedere
ma accettare il cosmo in coinvolgimento
atomi siamo dell'universo
in armonia con ogni stella

nel silenzio lontano misterioso ammiccamento
l'onda flebile schiuma la tua immagine riflessa
noi in breve sosta sulla terra
in armonia con ogni stella

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Ellebi il 24/11/2014 01:00
    È bellissimo quel: "noi in breve sosta sulla terra", tutta la composizione ne risente, e ne prende il tono. Complimenti e saluti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0