PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il cielo dei cieli è nel cuore della materia

È
sublime sentirsi dire Ti amo
da chi sei amato

amare nubi color amaranto si aprono nel vento ricadendo in emozione su ricami di voce e pianto

da una donna da un dio da un uomo da un bambino da un amico da un cane da un addio

per donar loro ancor più sole
ogni giorno motivano in te un accrescersi di cielo

ma
se lo pronuncia silenziosamente un oggetto

che vince per amor tuo
la sua immobilità
per venire a posarsi sulla necessità della tua mano


Amico mio
hai toccato il cielo dei cieli

 

0
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Francesca La Torre il 24/11/2014 17:30
    Veramente bella, solo chi sa cosa e' la'amore ne sa parlare cosi'!
  • francesco contardi il 24/11/2014 08:17
    se avviene il tuo ultimo verso sarebbe davvero il mondo perfetto! ma purtroppo già ci siamo resi conto che la perfezione non è per l uomo, quindi di bello e speranzoso teniamo stretta questa tua poesia! ciao Vincenzo!
  • Rocco Michele LETTINI il 24/11/2014 06:13
    È
    sublime sentirsi dire Ti amo
    da chi sei amato...
    Amico mio
    hai toccato il cielo dei cieli...

    Da l'amore... tutto cambia. Eccelso Vincè.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0