username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Alone

It's seven o'clock in the morning - sounds
the alarm - out, roar
engines - and it's all - I see -
as in the nightmare of this night:
I get up - I wash - I dress -
usual routine. Suddenly
- hurt wounds -
known the irrational coming on the road
of dogs and cats, men fleeing
anywhere, even from themselves.
Especially from themselves.
It's just like in the nightmare
of this night:
I go crazy
- alone -
and no one who understands me.

***

Sono le sette del mattino - suona
la sveglia - fuori, rombano
i motori - ed è tutto - vedo -
come nell'incubo di questa notte:
mi alzo - mi lavo - mi vesto -
solita routine. Improvvisamente
- dalle imposte ferite -
noto il folle andirivieni sulla strada
di cani e gatti, uomini che fuggono
ovunque, persino da se stessi.
Specialmente da se stessi.
È proprio come nell'incubo
di questa notte:
io che impazzisco
- solo -
e nessuno che mi comprende.

 

6
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ro Mi il 19/07/2016 09:32
    Mi sono svegliata stamattina, rumori dalla strada: un trapano, un vociare di gente. Il sogno di stanotte che ancora aleggiava. E mi si è materializzata in testa questa poesia, l'inizio, il titolo, e specialmente la fine: io che impazzisco - sola - e nessuno che mi comprende.
  • frivolous b. il 02/12/2014 13:40
    mammamia le ultime strofe sono un pugno di ferro nello stomaco che stringe stringe e ancora stringe... complimenti Nino davvero bellissima, ma come mai in inglese? E comunque come canta la mia amata Spears "Not alone"!

1 commenti:

  • silvia leuzzi il 30/11/2014 21:51
    Complimenti Giuffri una poesia dal verso decisamente più veloce e rabbioso. Mi ha sorpreso piacevolmente.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0