PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ingiusta fine

Chiare e placide acque
tacite ite sotto i ponti
e oltre a la fauna fluviale,
sguazzante e viva,
vi portate via
anco chi più non è,
como inutile fagotto
per poi ittarlo
ne lo mar morto.

 

1
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Nicola Lo Conte il 30/11/2014 20:56
    "Sacre son le limpide acque,
    portatrici di vita!
    L'umana pazzia rompe il patto"

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0