username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ed è domani

Velo di brina
Che inturgidi l'erba
e raggrinzi l'anima
dolente, nel silenzio
dignitoso di cristalli
bianchi che il gelo
invernale ferma
nel tempo
e, inatteso, il divenire
d'un giorno nuovo,
ed è domani,
già iniziato,
che pronta mi trova
e m'apre al futuro
Parole nuove,
cose nuove;
ripacificata
nell'abbraccio,
dall'intimo saper
che sei qui
e ti guardo paga,
felice d'averti ancora,
mentre rivivo e rivedo
il roseo apparire
dell'aurora.

 

1
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 02/12/2014 14:35
    Un susseguirsi in versi di speranza, raggiungibile poi, se la fede è grande. Brava!
  • Rocco Michele LETTINI il 02/12/2014 07:40
    Un giorno nuovo... il rivedere... il rivivere... la rosea aurora... E poi? Non sarà più gelo nel cuore...
    Fantastico verseggio... Serena giornata Ver...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0