accedi   |   crea nuovo account

I e nuje

I so stunatu,
e vuje o sate,
eppure i cantu
u doloru miu,
ca ferma 'stu 'frantu coru,
nun canosciu e note,
ma ogni mia parola
ve tocca, e nun se ne va
da l'anema vosta
e s'arza ne lo irto cielo,
trova Pietro
e trova asilo.

 

0
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Nicola Lo Conte il 08/12/2014 21:30
    Non conta se la voce è intonata... conta il canto del cuore...
  • Rocco Michele LETTINI il 04/12/2014 15:45
    Lo definirei il canto del'animo. Significativo il chiedeere asilo divino... Sublime Don...

1 commenti:

  • Emiliano Francesconi il 04/12/2014 16:34
    Sicuro caro don le tue parole le tue poesie sono come musica delicata e a volte dura e struggente per le nostre orecchie!!!!! Ti saluto e t'abbraccio!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0