PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Angoscia

Nel pozzo profondo
tutto è silenzio.
Alzo le mani al cielo,
temo il lampo disumano
dell'ombra della mia gioventù
e scorderò il presente amaro
raggiungendo passo dopo passo,
su vecchie scale
di pietra grezza,
nel bisbiglio
di un giorno assurdo,
una mano, le mie rughe
un punto senza fine.

 

2
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 09/12/2014 10:34
    Angoscia... con eloquenza decantata. DAL TUO VISSUTO... UN POETAR MELANCONICO... FELICE GIORNATA

1 commenti:

  • Etienne il 18/05/2015 08:17
    L'ho trovata molto evocativa come poesia, bravo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0