accedi   |   crea nuovo account

Rinculo (Aforisma celebre e haiku)

Solet a despectis par referri gratia.
I disprezzati spesso rendon pan per focaccia.
(Fedro)

<=>

Strazio per strazio.
A lo scordar ricambia
chi torto porta.

 

2
1 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 11/12/2014 16:36
    Caro Rocco, grazie ancora per questa tua resa. La mia valutazione sul tema che tu affronti è questa e si avvicina molto a quella del buon e inimitabile Vincenzo: un conto è la logica illogica (come sempre la chiamo) dell'uomo che vuole vendicarsi di un torto subito e rendere la pariglia a chi glielo ha fatto, altro conto è invece come ci si dovrebbe comportare; non con un porgi l'altra guancia ma con la capacità di fare fruttare la propria saggezza per trasformare un'offesa destruens di qualcuno in azione costruens nostra, trarre da chi ci fa del male l'occasione per fare del bene. Vincere il male con il bene è la vittoria più bella che un uomo possa regalare a se stesso e al mondo. Te lo dice uno che, su questo, deve indubbiamente compiere ancora molta, molta strada. Ciao e buona giornata.
  • Vincenzo Capitanucci il 11/12/2014 09:18
    Male... Malissimo.. invece chi ha sofferto dovrebbe offrire di più ...

    S-offrire
  • Don Pompeo Mongiello il 11/12/2014 09:18
    Come dire dente per dente, in un tuo modo splendido.
  • Anonimo il 11/12/2014 08:57
    La cosiddetta legge del taglione. Bravo Michele, sei unico.
  • roberto caterina il 11/12/2014 08:02
    Piaciuta molto questa combinazione che mi ricorda, tra l'altro, le tante guerre tra poveri, spesso dimenticate e neglette sì, strazio per strazio...

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0