username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Respiro

Per un istante soltanto
La palpebra s'è socchiusa
Per non morir per sempre
sull'orlo screziato del nostro
Respiro.
Senza conoscer l'impossibilità
Della vista di poter vedere oltre
Si è racchiusa nel volere
Una chiara dimensione:

Viola tela che immensa offuschi
il sovvenire lento del brivido:

la confusione è Reale per poco
ed arpeggia virtuosa l'anti-melodia
della mia caduta nell'azzurro.

Ho percepito in Voi il nulla e poi il Tutto,
È un ripescare dalle acque l'antica allucinazione
che porto sempre protetta nel caldo
del mio pugno,
è la mia onda sinusoidale che non sta
Sino al giorno in cui non m'avverte gridare.
Metamorfosi e false ali di Falena.

Per un istante soltanto
la bocca s'è aperta un poco
per nutrirsi ancora

Un secondo,
fulminea posso morire
solo per rinascere.

La scura polvere
riveste le nostre strade.
Briciole si, ma afosa è l'aria
che concede l'utopico incontro
ad ogni possibile incrocio.
Intanto:
Respiro

 

2
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 01/08/2016 17:34
    Un plauso floreale estivo ben meritato per questa tua eccezionale.
  • Luca il 15/12/2014 16:29
    Volare e guardare oltre i limiti solo con l'immaginazione
  • Rocco Michele LETTINI il 15/12/2014 08:03
    Un respirar... per un continuo sognar... È l'amare che coniuga l'affetto. FELICE SETTIMANA GIULIA.

3 commenti:

  • Giulia il 18/12/2014 21:08
    So che avrai letto con particolare attenzione, e mi fa piacere che tu l'abbia anche apprezzata..
  • Anonimo il 18/12/2014 19:07
    Per me questa è la più bella di tutte quelle che hai scritto..
  • Anonimo il 15/12/2014 19:30
    Ma questi commenti li costruite con il 'Prontuario di frasi per riempire di vuoto il nulla'?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0