username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Le parole dicono l'essere

Son briciole di pane le parole
Cadute dalla bocca sprovveduta
di chi non sa colmare il vuoto amaro
d'una vita vissuta senza sole
dove di Maggio il glicine non sale
A profumare l'aria nella strada.

Non si è capaci andare in altra strada,
è il nebbioso percorso dove il male
fisso sta dove non splende mai il sole;
sa accennare soltanto un riso amaro,
sconfortata la mente e sprovveduta
che non riesce neppure a dir parole.

Grovigli neghittosi di parole
imbronciano il bel volto, per la strada
l'anima dall'amaro è sprovveduta,
perversa se ne sta nel proprio male,
ingoia la saliva e il bolo amaro,
senza mai alzar lo sguardo verso il sole.

Nell'animo sereno s'alza il sole,
ogni giorno sa dir nuove parole
si libera deciso dall'amaro
tenendo sempre gli occhi alla sua strada
dove sarà al riparo da ogni male
che vorrebbe la vita sprovveduta.

c'è sempre chi sa aiutare sprovveduta
mettendola tra i raggi del bel sole;
saprà così distinguere il suo male,
sommerso dal profumo di parole
nuove, sbocciate al ciglio della strada
che nascondono il gusto dell'amaro.

A tutto ci si abitua, anche all'amaro,
diviene involontaria e sprovveduta
ogni creatura perde la sua strada
non aspettando più nemmeno il sole
che sorge ogni mattina con parole
rosa d'aurora senza ombra di male.

 

1
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • silvia leuzzi il 16/12/2014 21:58
    Una poesia di stampo pascoliano non trovi? Però ovviamente di quel genere ha la lunghezza, la composizione studiata e l'eleganza del verso italiano. Per il resto parla di questo nostro quotidiano amaro e la nostra speranza di un'alba " senza ombra di male ". Bella ciao

5 commenti:

  • AlfaCentauri il 17/12/2014 17:54
    TROPPE STROFE... PER RIPETERE SEMPRE LO STESSO CONCETTO
  • silvia leuzzi il 17/12/2014 09:01
    Un piacere Verbena scambiare le nostre idee. Buona giornata cara
  • Verbena il 16/12/2014 23:02
    Grazie Silvia per il tuo commento. Ero talmente preoccupata di seguire la traccia complessa delle liriche che non mi sono accorta che avesse qualche somiglianza. Grazie, un parere che mi onora.
  • loretta margherita citarei il 16/12/2014 12:11
    pensiero condiviso, piaciuta
  • Rocco Michele LETTINI il 16/12/2014 07:17
    Da le parole... l'identità morale di una persona. Sestine diligentemente forgiate. FELICE GIORNATA VER...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0