PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Mia Madre e l'infinito

Non vi è magia più bella
del respiro di una mamma

non vi è gioia più grande
nel poter aspirare quell'ultima magia

non vi è luce più radiosa
dell'ultimo sguardo di una mamma

non vi è sensazione più piacevole
di esser da quella luce illuminato

non vi è musica più sublime
dell'ultimo battito di cuore di una mamma

non v'è più di dolce d'ascoltare
quando sei solo a percepire quel battito finale

non vi è lacrima divina
come la prima che raccogli
quando tutto ciò accade

Poi
nel perpetuarsi della vita
io e mia mamma
oltre ancora...
l'infinito

 

1
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 29/12/2014 18:05
    LA MAMMMA? IL SORRISO ETERNO... Fantastico...
  • Giuseppe Falbo il 29/12/2014 10:46
    Riesci a esprimere sia emozioni tremende che emozioni tremendamente belle, condivido il tuo pensiero, auguri!

3 commenti:

  • cesare righi il 29/12/2014 14:26
    grazie a tutti, questa poesia è dedicata a Maria, mia madre che è partita per il suo bellissimo viaggio il giorno 27 ed io, per fortuna, ero con lei. L'ho accompagnata alla partenza, è il suo primo viaggio... lungo ed ha (aveva per i nostri canoni) 87 anni. Ciao Maria.
  • loretta margherita citarei il 29/12/2014 05:34
    toccanti, bei versi, buon anno amico caro
  • Ellebi il 28/12/2014 20:29
    Mi associo, concordo, condivido, e sono ammirato dei tuoi versi, che posso farci, sono inguaribilmente mammone. Saluti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0