PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ultima di codesto AD

Nu vicchiariellu
fa la sua urdema cumparsa,
se stutanu e luce
de la ribalta,
chianu chianu,
scenne a fore,
ne la nebbia
se 'broglia
e poi se squaglia.
Addio duemilaquattordici.

 

0
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • roberto caterina il 01/01/2015 10:27
    buon anno anche a te Don, sperando che sia davvero sereno!
  • Rocco Michele LETTINI il 31/12/2014 18:56
    FELICE 2015 DON... SEMPRE CHIAREZZA NELLE TUE OPERE...

1 commenti:

  • andrea il 31/12/2014 18:32
    addio credo proprio che non ci mancherai, speriamo sia migliore il 2015, auguri!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0