PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'amico immaginario

L'amico immaginario non era per nulla autoritario si prestava sempre "volontario", era bello, allegro e chiacchierone, era l'amico perfetto in ogni occasione. Veniva cercato ed acclamato da tutti assai amato. È vero sembra quasi un eccesso questo perché lui è solo un riflesso. Lo ammiri ed è per questo che resti depresso al suo riflesso, tu cerchi te stesso lo hai capito adesso? Ogni mattina è uno spettacolo e come un oracolo che vedi in lui quando speri in un miracolo e trovi invece "in te" un ostacolo. Sembra un dramma ma di fatto sai cos'è? una fiamma nessun melodramma. Si chiama speranza ed è la tua fragranza. Sei tu con pregi e virtù, saluta l'amico e tirati su non c'è difetto che non può essere corretto e cosi addio mio caro amico perfetto adesso ci sono io ed è così che m'accetto.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0